Rivista internazionale di Filosofia e Psicologia

Rivista internazionale di Filosofia e Psicologia è un periodico peer review che pubblica i propri contenuti in full open access, senza richiedere contributi di natura economica a lettori e autori. RiFP si propone come luogo di riflessione critica sui nessi che legano reciprocamente la ricerca filosofica e quella psicologica (maggiori dettagli sotto la voce Politiche editoriali).


Immagine della homepae della rivista

Manoscritti originali, articoli di rassegna, discussioni e proposte di recensione su temi e volumi ritenuti di interesse per la rivista possono essere inviati in lingua italiana e inglese.

 

Rivista internazionale di Filosofia e Psicologia è indicizzata in

The Philosopher's Index; Scopus; Web of Science Core Collection; DOAJ - Directory of Open Access Journals; EBSCO Discovery Service; Philosophy Research Index; PhilPapers; Google Scholar

 

Rivista internazionale di Filosofia e Psicologia è presente in

ERIH Plus; Ulrich's Periodicals Directory; EZB - Elektronische Zeitschriftenbibliothek; BASE - Bielefeld Academic Search Engine; International Directory of Philosophy; ACNP - Catalogo Italiano dei Periodici

 

La rete di Rivista internazionale di Filosofia e Psicologia

SINe - Società Italiana di Neuroetica e di Filosofia delle Neuroscienze; SIFiT - Società Italiana di Filosofia Teoretica; AIP - Associazione Italiana di Psicologia; Associazione R.I.F.P. - Ricerche Interdisciplinari in Filosofia e Psicologia

Avvisi

 

Call for Papers: I confini della mente e della cognizione. Umani, macchine e altri animali

 

Lo sviluppo di macchine capaci di svolgere compiti sempre più complessi ha alimentato la convinzione che queste costituiscano un punto di partenza ideale per migliorare la nostra comprensione della natura della mente umana. L’analogia tra mente e software è alla base della scienza cognitiva classica, ha ispirato gran parte della ricerca sulla cognizione nell’ambito della psicologia cognitiva e continua a ispirare, in modo diretto o indiretto, molte delle teorie contemporanee che indagano il funzionamento dei processi cognitivi. L’uso pervasivo di nozioni quali quelle di “codifica di informazione” e “computazioni su rappresentazioni” sono esempi del modo in cui questa analogia ha permeato il nostro modo di concepire il pensiero e le sue operazioni. Nonostante la sua diffusione - o proprio in virtù di essa - l’idea di concepire la mente in analogia ai programmi dei calcolatori elettronici è stata da sempre oggetto di numerose critiche e ha costituito il presupposto per lo sviluppo di correnti di pensiero alternative al cognitivismo classico, come, per esempio, il connessionismo, la neuroscienza cognitiva, la neuroinformatica e le prospettive aperte dall’antropologia cognitiva, l’embodied, l’embedded e la extended cognition.

Le critiche rivolte tanto all’analogia mente/computer quanto alle concezioni che si oppongono ad essa rivestono un’importanza centrale per lo sviluppo della ricerca sul pensiero e sulla cognizione e costituiscono uno snodo centrale del dibattito filosofico ed epistemologico riguardante la natura, le proprietà distintive e i confini di nozioni quali “mente” e “soggettività”.

Rivista internazionale di Filosofia e Psicologia insieme con Società italiana di Neuroetica e Filosofia delle Neuroscienze intende promuovere una discussione su questi temi e invita tutti gli studiosi interessati all’invio di contributi originali che indaghino prevalentemente, anche se non esclusivamente, le questioni qui di seguito indicate.

 
Inserito: 2020-07-17 [leggi tutto]
 
Altri avvisi...

V. 11, N. 1 (2020)

Sommario

Studi

Massimo Piattelli-Palmarini
PDF
1-18
Pierre Jacob
PDF
19-41
Athanasios Raftopoulos
PDF
42-70
Daniel C. Burnston
PDF
71-94

Ricerche

Rossella Guerini, Massimo Marraffa
PDF
95-112
Cristina Meini
PDF
113-127
Raffaella Campaner
PDF
128-144

Recensioni

Recensione di S. Caputo, C. Barbero, Significato. Dalla filosofia analitica alle scienze cognitive
Elisa Paganini
PDF
145-147
Recensione di M. Ienca, Intelligenza2. Per un'unione di intelligenza naturale e artificiale
Paolo Petricca
PDF
147-149